La botte ubriaca…

Vergato da addì 10 luglio 2007

Non ha atteso molto dalla sua nomination alla guida del partito-che-non-c’è, il dinamico ultracinquantenne Wally Veltroni, per dare una decisa scrollata al vecchiume bizantino ed alle secche partitocratiche che immobilizzano l’agone politico italiano in questo inizio di millennio: "Appoggio il referendum, ma non lo firmo" è una di quelle asserzioni decise, una di quelle prese di posizione nette e cristalline che si aspettavano milioni di italiani delusi da un governo che non governa, un parlamento che non decide, una casta che non usa la forchetta e il tovagliolo.

Qui di seguito un distillato del prezioso veltroni-pensiero su alcune delle questioni più scottanti e che più interessano i cittadini italiani.

"Pago le tasse, ma non denuncio chi evade – perché chi fa la spia non è figlio di Maria"

"La missione italiana in Afghanistan non mi pare abbia senso che continui così, ma non possiamo ritirarci di fronte al nemico – se no ci sparano nelle chiappe"

"Dobbiamo lottare contro il precariato, ma la flessibilità è un valore assoluto"

"Bisogna abolire lo scalone pensionistico, però alzerei l’età pensionabile"

"Approvo i Diritti per i Conviventi, ma non presenterei mai un progetto di legge come quello insabbiato in parlamento"

"Difendo il diritto delle donne alla fecondazione assistita eterologa, ma solo con ovuli certificati NO OGM!"

"Il caso Pollari/SISMI deve essere oggetto di una commissione d’inchiesta, ma il COPACO non può non occuparsene"

"Il riscaldamento globale impone la riduzione dei gas-serra, ma il diritto di usare i SUV è inalienabile"

"Barak Obama è un bell’uomo, ma anche Hillary Clinton non scherza!"

"Cara, stasera facciamo sul serio, però senza fuochi d’artificio"

 

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

2 Commenti, Invero, a “La botte ubriaca…”

  1. guforobot ha detto:

    Bar Montecitorio.

    Una simpatica partita a tressette.

    Si discute sul perchè non sia stato giocato l’asso di bastoni (meglio detto asso di mazze).

    L’asso di bastoni andava sacrificato.

    Cosa diranno mai gli italiani dell’asso di mazze?

  2. aeriko ha detto:

    Io da Italiano (?) dico che l’asso di mazza gira gira sempre …. a noi va.

    Popolo di pecore!

Commenta, Orsu