Saltiamo in padella… dalla brace!

Vergato da addì 19 aprile 2005

Seicento milioni di salti "Così salveremo la Terra" –  da La Repubblica.it

La prima considerazione che mi viene in mente, a questa notizia, è che si conferma la validità del celebre Assioma di Cole (addendum alla legge di Murphy): La somma dell’intelligenza sulla Terra è costante; la popolazione è in aumento.

C’è un’altra associazione che mi è balzata alla mente…

Tempo fa (si parla di anni) uno scrittore di fumetti americani, Grant Morrison, ebbe una magnifica idea per risollevare le sorti editoriali del suo serial "The Invisibles"

Quel geniaccio malefico di Grant lanciò l’idea dalla pagina della posta dell’albo mensile… si trattava di organizzare una specie di rito propiziatorio per scongiurare la chiusura imminente della pubblicazione, causa drammatica mancanza di lettori… Il rito, spiegava con consumata perizia verbale lo stregoncello, consisteva nel pensare intensamente tutti insieme in modo positivo all’obiettivo, che era quello, appunto, di fare continuare ad uscire "The Invisibles".

Naturalmente bisognava accordarsi sull’orario e la data, ma quello era il meno… si dovevano anche verificare 2 altre condizioni.

La prima era che ogni lettore doveva costruire un "canalizzatore", una specie di "pentacolo personale", insomma un amuleto (non importa se disegnato, scolpito o altro, bastava che fosse fisicamente esistente e costruito secondo una particolare logica, nota solo a chi doveva usarlo) su cui indirizzare e focalizzare il pensiero positivo

La seconda condizione era che il pensiero doveva avvenire in un momento di particolare contatto con il mistero del cosmo, di intima unione con il tutto, di perfetto, assoluto, inarrivabile vuoto mentale, affinché vi fosse il minimo di interferenza possibile con il mondo esterno… ora, spiegava dottamente Morrison, questo si può fare in vari modi: meditazione Zen, Yoga, deprivazione sensoriale… ma certamente il metodo più a portata di mano, per l’uomo della strada (e probabilmente anche per gli inusuali lettori de "Gli Invisibili") era giungere, da soli o in compagnia, ma preferibilmente da soli, all’acme del piacere sensuale, alla piccola morte, insomma all’orgasmo…

Dalla mole di consenso ricevuta alla casella di posta della DC Comics, e dal fatto che "The Invisibles" ebbe un deciso balzo nelle vendite nelle settimane immediatamente successive al compimento del rito, Grant Morrison concluse di potersi a buon diritto vantare d’aver organizzato la più imponente, organizzata, simultanea "pratica erotica di autocompiacimento narcististico" collettiva e a distanza che si fosse mai vista.

Finora.

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

Commenta, Orsu