Brancher nel buio

Vergato da addì 28 giugno 2010

Non si sa che faccia-a / Non si sa perché / Solo che si chiama Brancher
(cfr. sigla di Lupin III)

Sembrerebbe un puerile lamento da còlto sul fatto, eppure merita attenzione la seguente dichiarazione del neo ministro (senza impedimento) per l’organizzazione del proprio ministero, Aldo Brancher:

L’Italia perde i Mondiali e se la prende con me… mi ritengo una persona equilibrata e onesta di buon senso che ha sempre lavorato e continua a lavorare”. (il grassetto è mio)

Proviamo a tradurre:

“Se l’Italia avesse passato il turno, e magari fosse andata oltre, col cavolo che v’accorgevate della mia bagatella, gonzi!”

Italiano, molto italiano, anzi arcitaliano.

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

Commenta, Orsu