Thank you falettinme be mice elf agin

Vergato da addì 8 dicembre 2008

Non poteva scegliere miglior titolo, la casualità del lettore MP3.
Riporto da Roma qualche libro fesso per me e qualche buon regalo preso fortuitamente e non per fiuto letterario.
Sulla retina ancora i sorrisi, nei timpani gli echi, sulla pelle i brividi, nei muscoli le strette, sul palato una nuova birra. Buona.
E, per non dimenticare, sapori antichi delle donne e dell’uomo del Monte. Le melanzane, specialmente.
Torno satollo e pronto alla corsa finale dell’anno. E che anno.
Ma i bilanci alla fine, ché domani si lavora.
Ed ora ci si legge una augurevole buona notte.

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

2 Commenti, Invero, a “Thank you falettinme be mice elf agin”

  1. guforobot ha detto:

    ha detto si…

Commenta, Orsu