Piccole partenze, grandi ambizioni, incerti ritorni

Vergato da addì 30 luglio 2011

Cos’è quella sensazione che si prova quando ci si allontana in macchina dalle persone e le si vede recedere nella pianura fino a diventare macchioline e disperdersi? – è il mondo troppo grande che ci sovrasta, è l’addio. Ma intanto ci si proietta in avanti verso una nuova folle avventura sotto il cielo.

(Jack Kerouac, Sulla strada; trad. di Marisa Caramella)

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

Commenta, Orsu