La Settimana Che La Spinge

Vergato da addì 21 giugno 2008

Ogni tanto vengono quei periodi (mannaggiallòro) che spazzano via la bonaccia e ti gonfiano le vele fino a farti gemere l’albero maestro. Se non si spezza, ti ritrovi alla fine con l’attraversamento di un mare di cose eventi città persone azioni che non avresti creduto. Da solo, specialmente.

E quindi, grazie.

Alle amiche e agli amici che mi hanno lasciato stare.
A quelli che invece non ci hanno pensato proprio, a lasciarmi stare.
A chi si è ricordato, e anche a chi no.
Grazie all’innominata vicina siciliana a Bologna.

E infine, ultimi e da meno, grazie ai compagni Orgoglio&Pregiudizio, che hanno pensato bene di prendersi una vacanza, spero lunga, dal mio cervello.
Mandatemi una cartolina.

Io intanto mi faccio gli "incroci obbligati sillabici" [è estate, eh…!]

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

3 Commenti, Invero, a “La Settimana Che La Spinge”

  1. edi ha detto:

    triplici incroci obbligati, tre schemi legati nel mezzo. Secondo me ha un significato metaforico molto profondo.

    (sì, ma quale?)

  2. annallocca ha detto:

    Prova anche le “frasi in cocci”…

  3. ppork ha detto:

    edi: sono fermo da una settimana sulla versione Domenicaquizzana dei triplici incroci, rinomata “triploverba” 🙁

    anna: già ci incoccio parecchio, in certe frasi… 😉

Commenta, Orsu