Call of the wild

Vergato da addì 23 dicembre 2010

… cazzo questa fiumana di gente, però carina quella, freno, marcia, frizione, luci, abbaglianti abbassali maledetto, pioggia, vento, santonatale, in paradiso all’improvviso, motorini, portiera attenta signò, bambini e mamme, coppiette e vajasse, 1 ora per fare benzina e prendere le tachipirine, scirocco, polvere, monnezza in cumuli, nervi tesi, adrenalina a palla, chiudi, serra, padella, blòc-sciàft, occhi dietro la testa, mani avanti…

bona o mala, è questa la vita; ciò che ho chiamato vita per tanto tempo, ciò che mi ha nutrito, allevato, plasmato.
chi nasce tondo, nun po’ murì a chianciano.

[flussodincoscienza secreto intorno alle 18.00 CET di oggi]

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

Commenta, Orsu