sempre caro mi fuma… l’ermo luogo!

Vergato da addì 18 aprile 2005

È al di là delle mie capacità espressive (attuali, almeno) dare voce allo sdegno che mi percorre quando vedo una piccola, indifesa, tenera sigaretta "rollata" gettata nelle fauci del mostro divora-pipì… (vulgo: WC), ma mi cimento uguale…

Ma io mi domando e dico: è già grave che tu, tossico malefico fumatore, bandito a ragion sirchiana da tutti i luoghi chiusi della terra, ti rifugi, per dare sfogo alle tue mefitiche inclinazioni, nel luogo di decenza… aggiungi a questo la tua rivoltante avarizia, essendoti rollato la siga, e non avendola offerta alla fruizione della cerchia, come la buona educazione imporrebbe… non contento di ciò, la butti nel pitale ancora intera, ottenendo solo di appestare il gabinetto come nemmeno i peggiori momenti di infiltrazione della P2…

Che ti si secchino le putride labbra e ti si scarnifichino le gialle dita.

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

2 Commenti, Invero, a “sempre caro mi fuma… l’ermo luogo!”

  1. bellallegria ha detto:

    olé…QUANLCUNO è CON ME….

    E RIDO…

  2. bellallegria ha detto:

    OLé qualcuno è con me…

    E rido…

Commenta, Orsu