Zombo per l’àere…

Vergato da addì 20 gennaio 2006

Stimolato da una segnalazione della cumpaesà b. ho appena ascoltato la replica odierna di Zombie (Radio24 – FM 103.5-7 a Napoli, 107.9 a Roma).

Il Cugia non l’avevo seguito, confesso, ai tempi di Jack Folla, anche perché mi era arrivato all’orecchio ammantato di un’aura pseudomessianica che mi stava abbastanza sui cosiddetti… ammetto senza difficoltà che sbagliai: l’idea di Zombie è buona, la musica che mette azzeccata, quando non addirittura divina (stasera Je ne regrette rienEdith Piaf… ho quasi pianto!), i testi ben dosati fra politica, intimismo e disincanto…

L’unica cosa che non mi convince è la voce del "fu Cugia" medesimo… mi pare troppo bella per la radio, per dì-géi-ggiare… non so, è una voce da conversatore, che in un radio-monologo mostra un po’ la corda… affiora qua e là la fatica di stare nei tempi, un po’ d’affanno (quei respiri troppo lunghi alla fine di frasi in apnea…), a volte si sente che legge dei testi preparati (da sé medesimo, certo… ma renderebbe di più se andasse a braccio, con una seconda voce di supporto).

Certo, ci sarebbe anche un certo narcisismo, quell’eccessivo autocompiacimento che tanta gente di spettacolo si porta dietro, e più spesso davanti… ma D.C. (ironia degli acronimi…) recupera con l’ironia, a volte amara, e con la qualità del suo dire.

E poi ho ascoltato una sola puntata, chissà che nel prosieguo non affiori anche l’autoironia… sarebbe una ottima cosa, per me: non riesco a seguire gente che si prende troppo sul serio. Ma ho fiducia… se è vero che "la vita è una cosa troppo importante per poterne parlare seriamente", anche la morte non scherza…

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

4 Commenti, Invero, a “Zombo per l’àere…”

  1. bellallegria ha detto:

    QUELL’IRONIA DEGLI ACRONIMI LA ODIO!!!

    Cmq lui è molto autoironico e ironico…

    Circa la voce so che al periodo di Jack il doppiatore era Roberto Pedicini, mentre come ricordi qui tu, adesso a parlare è propriom lui.

    Ma perchè non va bene?

    Cmq per me è diventata quella un’ora di relax…in cui mi deidoc solo alla radio(io che prima dicevo che la radio è fatta per mandare musica e non per parlare)…

    MJi sento una sognatrice del 68…

    manca solo qualche treccia e qualche cannarella…ma il resto c’è.

    soprattutto i pensieri.

  2. utente anonimo ha detto:

    Radio24 … sarà anche della Confindustria… ma ricordi gli stacchetti trafficosi del nostro Von RainiZ (Nucleo Clandestino Situazionista de Roma)… quasi piangevamo… e lui quando gli arrivavano 264 sms contemporaneamente quando stava ON AIR??? buahahahahah

    già la Folla del Jack! l’ascoltavo in CGIL… eheheheh ed anche lì erano risate!

    cara Bellallegria il ’68 E’ DENTRO OGNUNO DI NOI! non ha bisogno di icone! siamo noi stessi le icone di quei sogni esplicitati!!! 😉

    cmq per qualche insalatona … che problema c’è??? 😐

    le treccie di mozzarella di bufala campana dop le porto io… 😐

    eheheheheheh

    il sempre Vostrissimo PLM

  3. guerny ha detto:

    Grande Cugia!!!

    é bellissimo il suo

    nuovo programma!!!

Commenta, Orsu