5 in condotta

Vergato da addì 31 dicembre 2007

Il nuovo spettacolo-concerto dei Virtuosi di San Martino merita davvero.
Cattivi come un tempo, sono ritornati a muoversi con felice scelta dei tempi comici nell’ambito che è loro proprio; una satira acida, ma non risentita.

Le miserie della piccola vita condotta dai napoletani (e dagli italiani) non trovano alcun alibi, Del Gaudio e Odling non offrono giustificazione al servilismo conformista, o a quello anticonformista.

Ogni pezzo è intessuto di rimandi, citazioni a vari livelli, dal popolare all’attualità, allo storico: parole, musica e gesti incastrano lo spettatore conducendolo con impalpabile ferocia attraverso la carrellata di personaggi presi a scudisciate con studio ed applicazione degni di miglior fortuna.

L’unica nota negativa è infatti rappresentata dalla scarsa affluenza di pubblico (almeno fino a ieri sera, in cui si è registrato il tutto esaurito).

Un vero peccato, cui è d’obbligo porre rimedio con un sano sforzo di passaparola…

Quando: fino al 6 gennaio 2008
Dove: Teatro Instabile – Vico Purgatorio ad Arco 38 (traversa v. dei Tribunali, di fronte alla pizzeria Sorbillo), Napoli (NB: su GoogleMaps Vico Purgatorio ad Arco è stato invertito con Vicolo del Fico al Purgatorio)
Quanto: 10 miseri euri

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

3 Commenti, Invero, a “5 in condotta”

  1. 1ToTo ha detto:

    questo spettacolo m’ha incuriosito molto….spero di non perderlo!!!!

    comunque approfitto del post anche per augurarti un sereno 2008…

    con le tue piccole”perle di saggezza”(e guarda che non lo dico in tono ironico,ma con animo sincero),sei riuscito a strapparmi un sorriso,una riflessione……

    ancora auguri!!!

    🙂

  2. ppork ha detto:

    fammi sapere se ti è piaciuto, nel caso riesca a vederlo; mi interessa il punto di vista delle “giovani generazioni” – absit iniuria verbis 🙂

    quanto alle “perle”, lasciamole in fondo al mare, ben chiuse nelle loro ostriche 😉

    [per non rischiare di prendermi troppo sul serio, ho letto la parola “saggezza” come la pronuncerebbe Guzzanti/La Porta (“Sah-ggeh-zzah!”)]

    Buon 2008 🙂

  3. cune81 ha detto:

    Clerks almeno una volta l’anno si deve. Anche perchè non potrei stare troppo tempo senza risentire la discussione sugli appaltatori esterni della Stella Nera. Buon mini-trasloco, ti auguro di non fare come me che non trovo praticamente più nulla, e appendo in giro il poco che m’è rimasto:)

Commenta, Orsu