Non pensarci

Vergato da addì 24 aprile 2008

[di Gianni Zanasi, con Valerio Mastandrea, Anita Caprioli, Caterina Murino, Giuseppe Battiston]

Ai miei tempi di studente utilizzavo una pratica classificazione materialistica per i prodotti della decima arte: si andava dal "prezzo pieno", dieci-dodicimila lire (sì, LIRE…), al "pomeridiano infrasettimanale" (sette-otto pezzi), fino al "lunedì dell’Astra", che proponeva film di visione 1,5 alla modica cifra di 5mila lirette.

Il gradino più basso della scala era occupato dalla categoria "cineforum o TV, se capita", dove finivano quelle opere per le quali spendere soldi rappresentava un insopportabile drenaggio delle mie scarne entrate.

Diciamo che "Non pensarci" l’ho pagato il giusto (5 euro), visti i prezzi correnti e la mia voglia di svago leggero, ma un euro in più avrebbe messo seriamente in allarme il mio senso di giustizia.

Commediola ritagliata sulla faccia da schiaffi del Mastandrea, con il cast di supporto all’altezza.
Un film "italiano" che tenta di non esserlo, senza riuscirvi.

Avesse osato di più nella analisi sociale, sarebbe stato probabilmente fastidioso; così, almeno, i 100 minuti passano leggeri e sorridenti, senza lasciare troppe tracce.

Non pensandoci.

Voto: 6

[visto al 4 Fontane mercoledì 23-04-2008, ore 20.30]

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

3 Commenti, Invero, a “Non pensarci”

  1. utente anonimo ha detto:

    Ma come è possibile che hai trovato questo film eccezionale , commovente, spassose, sincerissimo, più brutto di quel film discreto, ma lento e convenzionalissimo de La Ragazza delLago? Eresia!

  2. 1ToTo ha detto:

    volevo consigliarti “l’altra donna del re”…a me è piaciuto tanto…

  3. ppork ha detto:

    possibile, anonimo, possibile… 🙂

    resto sempre uno strano animale, e leggo libri anomali per motivi oscuri, e mi piacciono filmetti scemi e consumabili, oppure lenti e banali… 😉

    per dire… ieri ho rivisto in TV Hitch, con Will Smith, e… beh, meglio terminare qui, la mia reputazione di duro inscalfibile potrebbe soffrirne 😀

    grazie ToTo, accetto la dritta: almeno così posso fingere di non andarci solo per Natalie Portman e Scarlett Johansson 😀

Commenta, Orsu