Gomorra

Vergato da addì 30 giugno 2008

[di Matteo Garrone, con Toni Servillo, Maria Nazionale, Gianfelice Imparato]

Ellittico, rispetto al libro, di cui esalta alcune parti senza aggiungere né togliere qualità al narrato. Ingigantita, in particolare, la parte sulla "gestione" dei rifiuti, probabilmente perché "fa tendenza" e fa cassetta; si perde, quindi, la dimensione internazionale della camorra casertana e della faida scissionista. La criminalità organizzata e la sua conquista del territorio, delle leve economiche e politiche, sembrano essere cosa interna alla Campania ed a Napoli (con acquiescenze complici dell’affarismo peloso norditaliota).

Voto: 5,5 [mezzo in più solo per Toni Servillo]

[Visto il 04-06-2008 al Quattro Fontane, ore 20.30 – Roma]

Qualcosa sull'Autore

"Quello che sono è affar mio"

Commenti

Commenta, Orsu